0 0
Tofu fatto in casa

Condividi sui tuoi social:

O copia e condivi questo link

Ingredienti Impasto

acqua
11 limoni o solidificazione nigari (2 cucchiai per 100 g)
250 gr soia gialla (Fagioli ) impregnate in 1 litro di acqua durante la notte

Metti tra i preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Tofu fatto in casa

Cucina:

Tofu significa, cagliata di soia (in giapponese) ed è molto simile al formaggio fresco ma con più proteine e senza colesterolo.

  • 1 giorno
  • Media

Ingredienti

Descrizione

Share

Tofu significa, cagliata di soia (in giapponese) ed è molto simile al formaggio fresco ma con più proteine e senza colesterolo,  aiuta a mantenere il peso corretto grazie alla genisteina che favorisce la perdita di peso e il volume dell’addome. La soia è consigliata per prevenire i sintomi della menopausa e si tratta di un ingrediente quasi indispensabile per i vegetariani.

(Visited 26 times, 1 visits today)
Per favore follow e like :
Facebook
Google+
https://www.sapereesapori.com/ricette/tofu-fatto-casa/
Instagram
Pinterest
LinkedIn
Follow by Email
RSS
SHARE

Steps Impasto

1
Fatto

Ponete in ammollo i fagioli in abbondante acqua fredda per un’intera notte (dodici ore circa).

2
Fatto

Trascorso questo tempo, risciacquate abbondantemente i fagioli e porli nella pentola con l’acqua, quindi mettete sul fuoco la pentola e portate ad ebollizione.
Una volta raggiunta la bollitura abbassate la fiamma e lasciare circa 30 minuti in cottura, se possibile tenendo il coperchio sulla pentola.

3
Fatto

Quindi con un frullatore ad immersione e facendo ben attenzione a non scottarsi, procedere lentamente a frullare i fagioli cotti direttamente nella pentola con l’acqua di cottura.

Una volta fatto questo riporre sui fornelli facendo sobbollire per altri 10 minuti, anche in questo caso mantenendo il coperchio sulla pentola per evitare il più possibile l’evaporazione della parte acquosa.

4
Fatto

Nel frattempo prepariamo il caglio: in un bicchiere d’acqua sciogliamo un cucchiaio da tavola di sale di magnesio cloruro ovvero il nigari. Giriamo la soluzione in modo che tutto il sale si sciolga e mettiamolo da parte attendendo il momento opportuno per utilizzarlo.

Sappiate che, volendo, si possono usare anche altri tipi di sostanze per cagliare al posto del nigari come per esempio il succo di limone spremuto di fresco e filtrato, ma non si otterrà esattamente lo stesso risultato, né come sapore né come consistenza.

A voi la scelta, io preferisco di gran lunga l’uso del nigari, sale completamente naturale estratto dall’acqua di mare e che trovo con facilità on line o in qualunque negozio di alimentazione naturale nel reparto macrobiotica, di solito a fianco ad umeboshi, miso e shiitake.

5
Fatto

Ora possiamo filtrare il tutto attraverso un colino a maglie fitte.

Ciò che utilizziamo è l’acqua biancastra, dei fagioli di soia frullata che ci rimarranno, detti okara, di cui parleremo più avanti.

Attenzione però, dobbiamo avere l’accortezza di farlo nel minor tempo possibile, cercando di evitare che il latte si raffreddi eccessivamente, in quanto la lavorazione del latte di soia per ottenere il tofu deve avvenire ad una temperatura tra i 70°C e gli 80°C, per permettere che la cagliatura avvenga in maniera omogenea ed efficace.

6
Fatto

Quindi finalmente saremo pronti per aggiungere il nigari a piccoli rabbocchi nel latte caldo: con un cucchiaio di legno rimestiamo con delicatezza ad ogni aggiunta. Piano piano ciò che vedremo sarà la comparsa di una separazione sempre più netta tra il siero (soluzione acquosa trasparente giallognola) ed i soffici fiocchi di tofu appena cagliato, esattamente quel che accade durante la preparazione del formaggio.

7
Fatto

Ora versiamo lentamente il tutto all’interno della pressa per tofu rivestita con il suo piccolo telo di cotone, facendo fuoriuscire per bene i bordi del tessuto dalla pressa stessa e raccogliamo tutti i fiocchi di tofu ottenuti dalla cagliatura, eliminando al contempo la soluzione sierosa ormai inutile.

Una volta fatto questo ci basterà chiudere il piccolo telo come fosse un pacchetto regalo all’interno della stessa pressa, ponendo quindi al di sopra il suo coperchio. Ora la parte più divertente: cercate i 3 libri più pesanti (e non in senso metaforico ma proprio letterale) che avete in casa e poneteli sopra al coperchio. Sì, avete capito bene: grazie alla pressione imposta dalla cultura il tofu magicamente si materializzerà dopo un’ora circa.

8
Fatto

Finito il tempo di pressione, basterà rimuovere i pesi, il coperchio e delicatamente “spacchettare il dono” dalla sua confezione: et voilà, il tofu fresco e fatto in casa è pronto.

Potrete conservarlo per circa 2 o 3 giorni in frigorifero in un contenitore di vetro o ceramica all’interno della sua acqua di vegetazione.

Essendo un alimento fresco e fatto a mano, il consiglio è consumarlo naturalmente nel più breve tempo possibile.

Procedimento

1
Fatto

Necessario per la preparazione

2 pentole grandi
1 colino grande
Garze grandi 40×40 centímetri, piú o meno
1 cucchiaio di legno

2
Fatto

Mettere una garza grande dentro il filtro e questo sopra una delle pentole.
In un’altra pentola bollire 1,25 litri di acqua.
Rimuovere la soia ammollo e frullarla con 0,75 litro di acqua fredda per 4 minuti o fino a che diventi molto cremosa. Aggiungere il purea di soia all’acqua bollente.

3
Fatto

Fate bollire a fuoco alto e mescolare continuamente con un cucchiaio di legno.
Quando la schiuma raggiunge la parte superiore della pentola, spegnere il fuoco e versare il tutto nel colino ricoperto con una garza. Girare il purea con un cucchiaio di legno.

4
Fatto

Spremere la garza il piú possibile. Bollire di nuovo la soia purea in 0,5 litro di acqua e ri-filtrata nella garza, (ciò che è rimasto nella garza lo gettiamo).

5
Fatto

Far bollire il latte di soia a fuoco vivo per 6-7 minuti, spegnere il fuoco e aggiungere il succo di limone o di solidificazione, mescolare bene e attendere qualche minuto.

6
Fatto

Mettere un altro panno pulito nel colino e versare il tofu che inizia a solidificare, (sarà simile alla ricotta).
Rimuovere quanto più liquido possibile.

7
Fatto

Mettere il tofu nella garza su un piatto e un peso sopra per 30-40 minuti.

Rimuovere la garza che avvolge il tofu accuratamente e lasciarlo in una ciotola con acqua fredda per 10 minuti, fino a quando la consistenza è soda, adesso è pronta per essere mangiata

Commenti sulla ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo di seguito per scrivere la tua recensione
mango-pollo-sapereesapori
indietro
Pollo al mango
pancakes creps
avanti
Crespelle ai funghi
mango-pollo-sapereesapori
indietro
Pollo al mango
pancakes creps
avanti
Crespelle ai funghi

Aggiungi un commento

Translate »